Eppi
 

Zona Eppi

 


Carissimi colleghi,
come preannunciato, martedì 24/03/2020 abbiamo adottato le delibere inerenti i primi provvedimenti per contrastare le conseguenze sulla salute e sull’economia provocate dalla pandemia da COVID-19.
Purtroppo siamo solo agli inizi, ed è probabile che l’emergenza si protrarrà per altre settimane.
Dal punto di vista professionale, è indubbio che nei prossimi mesi si consoliderà un’ulteriore recrudescenza delle conseguenze sul nostro lavoro ed attività professionale.

In questa prima fase, abbiamo posticipato le scadenza dei contributi, con l’intento di dare un po’ di respiro e tranquillità a tutti, e nel contempo immettere indirettamente liquidità per le nostre attività professionali. Contestualmente abbiamo adottato misure che potremo definire “compensative” per tutti coloro che sono stati colpiti dall’infezione, compresi i famigliari a carico, e per la prima volta forse nel panorama previdenziale, anche per i pensionati EPPI.
Certamente avremmo potuto fare di più e sicuramente, come da impegno contenuto nelle delibere adottate, prevederemo altre forme di sostegno. Ma dobbiamo equilibrare il rapporto fra la previdenza e l’assistenza, dobbiamo contemperare l’esigenza di salvaguardare l’obiettivo di una previdenza adeguata e un’assistenza al quotidiano, affinché possiamo operare con serenità e soprattutto fiducia nel futuro.

Per natura, coloro che hanno scelto un’attività autonoma sono soggetti coraggiosi e determinati. La nostra caparbietà purtroppo in questa società viene spesso messa a dura prova, e a volte provoca scoramenti e ancor peggio volontà di abbandono. Non dobbiamo cedere, e tutti assieme dobbiamo credere che anche in questa occasione riusciremo ad affrontare le condizioni avverse a cui siamo sottoposti.
Ognuno responsabilmente dovrà fare la sua parte, rinunciando ad egoismi e privilegi, e soprattutto dovrà mettere a disposizione della nostra comunità di Periti Industriali la propria intelligenza e passione.

Per interventi più mirati e soprattutto equi, abbiamo la necessità di conoscere nel dettaglio le varie situazioni, sia dal punto di vista sanitario che economico. Nelle prossime settimane riceverete un questionario che ci consentirà di conoscere le varie situazioni oggettive. Vogliamo creare un osservatorio che sia il più reale possibile e che soprattutto sia sostanziato da ognuno di voi.
Nel frattempo, siamo aperti a qualsiasi segnalazione e consiglio che potrà giungere direttamente all’Ente. Sono certo che con la vostra partecipazione e senso di responsabilità, riusciremo a risollevarci come Periti Industriali, contribuendo alla rinascita del nostro Paese. Lo hanno fatto i nostri padri e nonni nel dopoguerra, dobbiamo dimostrare di essere altrettanto capaci noi.
Spero veramente che ci potremo rivedere al più presto nei prossimi incontri sul territorio, con maggior forza e determinazione.

In questa occasione, mi preme ringraziare tutti i colleghi del C.d.A. e del C.I.G., del Consiglio Nazionale e dei tanti Presidenti degli Ordini territoriali con cui abbiamo lavorato ed interloquito in queste settimane.
Infine, ringrazio tutti i dipendenti dell’Ente che in pochissimi giorni hanno creato le condizioni per continuare a lavorare in smart working, assicurando i servizi essenziali a tutti gli iscritti, ma soprattutto contribuendo a preservare la salute di tutti.

Di seguito vi allego le tabelle dei provvedimenti d’urgenza approvati nella seduta del C.d.A. di martedì 24 marzo.
Un caro saluto a tutti voi e soprattutto un augurio di “buona salute”, che vorrete estendere a tutti i vostri cari. Arrivederci a presto.

Il Presidente
Valerio Bignami

 

COVID-19: TABELLE DEI PRIMI PROVVEDIMENTI D’URGENZA E STRAORDINARI

SOSTEGNI ALLA LIQUIDITA’ DEGLI ISCRITTI

SOSPESIONE FINO AL 15 NOVEMBRE 2020 Dei contributi previdenziali in scadenza al 15 aprile (secondo acconto 2019) e al 30 settembre 2020 (saldo 2019).
Dal 16 novembre 2020 si potrà procedere con i versamenti relativi a queste scadenze, anche rateizzandoli fino a 12 rate mensili di pari importo, senza interessi di dilazione.
Verifica della regolarità contributiva (c.d. DURC) sulla contribuzione dovuta per gli anni precedenti al 2019, senza tener conto degli acconti 2019.
Delle nuove azioni legali su importi scaduti per gli anni precedenti al 2020, ad eccezione delle azioni giudiziali già avviate.
Dei termini di decadenza per la presentazione delle domande per prestazioni previdenziali e benefici assistenziali erogati dall’Ente.
SOSPENSIONE DEGLI ADDEBITI DELLE RATEIZZAZIONI FINO AL 30 NOVEMBRE 2020 Gli addebiti in conto corrente delle rate in scadenza dal 10 aprile sono rinviati al 10 dicembre 2020.
Prolungamento di un’ulteriore scadenza rispetto a dicembre 2020 per coloro che hanno saldato la rata del 10 marzo 2020.
SOSPENSIONE DICHIARAZIONI REDDITUALI 2019
(EPPI03)

Il Modello EPPI03/2019 potrà essere inviato entro il 16 novembre 2020.

 

TUTELA DELLA SALUTE DEGLI ISCRITTI
E DEL LORO NUCLEO FAMIGLIARE
A SEGUITO DI CONTAGIO DA COVID-19

Quarantena con sorveglianza attiva od in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva Sussidio una tantum euro 2.000,00
Ricovero diverso dalla terapia intensiva Sussidio una tantum euro 3.000,00
Ricovero in terapia intensiva Sussidio una tantum euro 4.000,00
Decesso Sussidio una tantum euro 5.000,00

 

A CHI SI APPLICANO LE MISURE A TUTELA DELLA SALUTE:

  • Agli iscritti in attività che esercitano la libera professione in via esclusiva
  • Ai pensionati non in attività titolari di unico trattamento a carico EPPI
  • Al coniuge e/o al figlio fiscalmente a carico (cd. nucleo famigliare)

TERMINI E MODALITA’:

  • La domanda del sussidio dovrà essere attivata attraverso il modulo online che sarà a breve disponibile nella propria Area riservata EppiLife
  • In caso di più eventi occorsi tra i componenti il nucleo famigliare sarà riconosciuto un solo sussidio, quello di importo più elevato

 

TUTELA INDIRETTA TRAMITE LA POLIZZA SANITARIA INTEGRATIVA GESTITA DA EMAPI

Garanzia A – Polizza ASI
(Assistenza Sanitaria Integrativa EMAPI)
Per gli iscritti e i pensionati attivi in regola con gli adempimenti contributivi, è attiva la Garanzia A, a carico dell’Ente, che copre gli eventuali ricoveri in terapia intensiva, con una diaria giornaliera ai termini di polizza.
Garanzia B – Polizza ASI
(Assistenza Sanitaria Integrativa EMAPI)
Per chi ha attivato anche la Garanzia B, è possibile richiedere la diaria giornaliera anche per ricoveri diversi dalla terapia intensiva.
Le richieste possono essere inoltrate seguendo le istruzioni di contatto reperibili sul sito di Emapi oppure scrivendo a info@emapi.it.

 

Recenti

Via G. B. Morgagni, 30/E - Edificio C
00161 Roma
tel +39 06 44001
fax +39 06 44001222
info@eppi.it - info@pec.eppi.it

PER CONTENERE EVENTUALI RISCHI DI DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19, DAL 10/03/2020 GLI UFFICI SONO OPERATIVI IN MODALITA' c.d. SMART WORKING.IL SERVIZIO DI RICEVIMENTO IN SEDE E' PERTANTO SOSPESO.