Eppi
 

Zona Eppi

 

 

Il Consiglio di Indirizzo Generale dell’EPPI, nella seduta del 27 aprile u.s., all’unanimità ha approvato il Bilancio Consuntivo 2016, predisposto dal Consiglio d’Amministrazione lo scorso 30 marzo.
Dai dati emerge che la già consolidata sostenibilità di lungo periodo è migliorata di oltre 91 milioni di euro, ad integrazione delle risorse a disposizione dei 14 mila iscritti per i provvedimenti che hanno l’obbiettivo di migliorare l’adeguatezza delle pensioni: la distribuzione sui montanti previdenziali del contributo integrativo e del maggiore rendimento finanziario rispetto alla rivalutazione di legge.
Inoltre, nel corso del 2016, è stato utilizzato il 95% dei fondi stanziati a sostegno degli iscritti in particolari condizioni di difficoltà, assicurando un importo medio pro capite di oltre 3 mila euro a beneficiario. Anche per questo, già dal 2017, l’Ente incrementerà le coperture assicurative di tipo collettivo e le tutele assistenziali per gli iscritti al fine di strutturare un sistema di protezione professionale che accompagni tutte le fasi della vita.
Infine, l’adeguatezza dell’assegno pensionistico sarà altresì possibile con interventi reiterati nel tempo e già intrapresi, quali la distribuzione del contributo integrativo e la maggiore rivalutazione dei montanti rispetto alla media quinquennale del prodotto interno lordo nominale. Le simulazioni attuariali consentono di essere fiduciosi nell’affermare che a regime potremo raggiungere tassi di sostituzione prossimi al 50% dell’ultimo reddito conseguito.
Per qualsiasi ulteriore approfondimento:

•    Leggi il comunicato stampa dell’EPPI

•    Consulta i fascicoli ufficiali di Bilancio nella sezione dedicata del sito dell’EPPI

 

 

Recenti

Via G. B. Morgagni, 30/E - Edificio C
00161 Roma
tel +39 06 44001
(assistenza telefonica agli iscritti il lunedi', il martedi' e il venerdi' dalle 9 alle 12)
fax +39 06 44001222
info@eppi.it - info@pec.eppi.it

PER CONTENERE EVENTUALI RISCHI DI DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19 IL SERVIZIO DI RICEVIMENTO IN SEDE E' CONSENTITO ESCLUSIVAMENTE PREVIO APPUNTAMENTO.