Eppi
 

Zona Eppi

 

Lunedì 11 maggio è stato recapitato via e-mail agli iscritti l’annunciato questionario per raccogliere informazioni riguardo lo stato di salute e l’impatto economico e sociale che la pandemia sta avendo sulla vita personale e professionale.

Il questionario resterà attivo fino a lunedì 25 maggio.

In molti avete già risposto, ma abbiamo bisogno della più ampia adesione possibile. Siamo certi che il riscontro sarà positivo e pertanto, per chi non lo avesse già fatto, chiediamo di riservare pochi minuti del proprio tempo per compilare il questionario, recuperando la comunicazione EPPI dell’11 maggio 2020, con oggetto “EPPI - Questionario Covid-19”.

Tutte le indicazioni raccolte sono gestite in maniera anonima e aiuteranno l’Ente ad individuare ulteriori misure a sostegno della categoria in questo difficile momento che stiamo tutti quotidianamente affrontando.

Grazie sin da ora per collaborazione!

 

 

 

Zona Eppi

 


Oggi, 13 maggio 2020, l’EPPI ha disposto tempestivamente il pagamento di altre 1591 domande per il c.d. Bonus 600 euro, a seguito della pubblicazione di lunedì scorso del Decreto Interministeriale che ha modificato i fondi disponibili, portandoli a 280 milioni rispetto agli iniziali 200 milioni. L’Ente ha pagato complessivamente ben 4658 domande, a fronte delle 4711 ricevute ed ammesse alla liquidazione.
Stiamo lavorando attivamente con l’Associazione degli Enti di Previdenza, l’Adepp, per sollecitare il Governo affinché possano essere individuati i fondi mancanti, e pertanto liquidare anche le restanti domande già accolte dall’Ente. Sarà nostra cura ed interesse informare sugli sviluppi della vicenda a tutela della nostra categoria.
Un sentito augurio di ogni bene.

Il Presidente
Valerio Bignami

 

Recenti

Via G. B. Morgagni, 30/E - Edificio C
00161 Roma
tel +39 06 44001
fax +39 06 44001222
info@eppi.it - info@pec.eppi.it

PER CONTENERE EVENTUALI RISCHI DI DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19, DAL 10/03/2020 GLI UFFICI SONO OPERATIVI IN MODALITA' c.d. SMART WORKING.IL SERVIZIO DI RICEVIMENTO IN SEDE E' PERTANTO SOSPESO.